La Laringite

La Laringite

Resti senza voce praticamente all’improvviso? Hai mal di gola? Molto probabilmente si tratta di una laringite, un problema molto comune che certamente avrai avuto in qualche momento della tua vita.   Si cura abbastanza facilmente e si risolve in pochi giorni ma da cosa è provocata e come si cura?

 

Cosa è la Laringite     

 

Ancora una volta dobbiamo puntualizzare che il termine della parola -ite indica uno stato infiammatorio della parte cui si riferisce. Con il termine “Laringite” si intende, quindi, una infiammazione della laringe.

La laringe è una parte anatomica delle prime vie respiratorie con specifiche funzioni anche parecchio importanti per il corpo umano. Si trova immediatamente al di sopra della trachea ed è costituita da uno scheletro di cartilagine con molti muscoli e legamenti.

Nella laringe si trovano le corde vocali, fondamentali per la produzione di suoni e, quindi, delle parole. Le corde vocali sono la parte che consente alle persone di parlare, di emettere suoni, di cantare.

Una loro infiammazione ostacola la vibrazione delle stesse e di conseguenza l’emissione di suoni, comprese le parole. Da qui si comprende perché una laringite ti lascia spesso senza voce.

 

La funzione della deglutizione  

 

La laringe ha anche un’altra funzione fondamentale: al suo interno si trova l’epiglottide, una formazione cartilaginea, comandata da specifici muscoli, che aprendosi consente il passaggio dell’aria verso i bronchi al fine di respirare mentre chiudendosi evita che il cibo ingerito possa infiltrarsi nelle vie respiratorie invece di dirigersi nell’esofago.

Non ci rendiamo conto dell’enorme importanza dell’epiglottide fino a quando dell’acqua o altro riesce ad infilarsi nelle vie respiratorie perché l’epiglottide per qualche motivo non si chiude bene.

In questi casi diciamo che l’acqua o il cibo ci è “andato di traverso”, provocando accessi di tosse anche parecchio forti e lasciandoci con difficoltà a respirare per alcuni secondi che sembrano comunque interminabili.

 

Cause della Laringite

 

Nella maggior parte dei casi la laringite ha caratteristiche acute, cioè rappresenta un evento che insorge, ha un decorso e passa senza conseguenze. Altro caso è quello della laringite cronica che consiste in uno stato infiammatorio prolungato o che si ripresenta periodicamente dopo brevi intervalli.

 

La laringite acuta

 

La forma acuta trova quasi sempre la sua causa in un’infezione batterica o virale, spesso associata anche a rinite, il classico raffreddore. Batteri e virus riescono spesso a superare le barriere naturali che dovrebbero impedire la loro penetrazione nell’apparato respiratorio a valle di naso e bocca, andando ad annidarsi anche nella laringe, infiammandola.

In questo caso si avrà abbassamento della voce, mal di gola, tosse secca insistente, che si dovrà trattare dovutamente, se presente febbre, con antibiotici, sempre su decisione del medico, evitando l’assunzione di propria iniziativa. 

Altrimenti si potranno usare dei comuni disinfettanti della gola oppure anche questi associati ad antinfiammatori e paracetamolo o Aspirina. Attenzione nell’uso dell’Aspirina che va evitato da soggetti in cura con altri anticoagulanti o donne nel periodo del ciclo mestruale.

 

La laringite cronica  

 

La forma cronica della laringite ha spesso un’origine meccanica che provoca l’infiammazione della stessa. Tra le principali cause della laringite cronica ricordiamo:

  • Il fumo di sigaretta
  • Il reflusso gastro-esofageo
  • La tosse cronica persistente

Spesso la laringite ha come conseguenza, se non adeguatamente curata, una bronchite come conseguenza dell’estensione del processo infiammatorio e la penetrazione in maggiore profondità dell’agente patogeno, batterio o virus, che ha dato origine alla laringite stessa.

Ricordiamo che la Scienza ha dimostrato come uno stato infiammatorio protratto nel tempo sia un fattore predisponente all’insorgenza di patologie tumorali. Una laringite cronica, ad esempio causata dal fumo, predispone a tali patologie, anche sostenute dal potere cancerogeno di molte delle sostanze contenute nel fumo.

Paolina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *